Sui social i contenuti non bastano, serve una strategia

Sui social i contenuti non bastano, serve una strategia

Quando parliamo di Social Media la cosa che sentiamo dire più spesso è:
Dai importanza al contenuto”, “Non scrivere troppo”, “Usa foto fighe ma che sembrino naturali e non finte”, “Inserisci una CTA alla fine” (Call To Action, ovvero un invito all’azione)

… ma dopo tutto questo dimenarsi se non raggiungi il pubblico giusto, nel momento giusto, nel modo giusto e nel posto giusto a cosa ti è servito il contenuto, la foto/video e tutto il resto, in termini di Business?

Ecco allora che l’Advertising, cioè investire in pubblicità, diviene una pratica sempre più importante e determinante nel raggiungimento dei tuoi obiettivi di business.

Ma anche nel caso dell’Advertising per farlo fruttare e per avere un ritorno sull’investimento (cioè la ROI) è necessario seguire degli step fondamentali e avere un approccio cosiddetto data driven , cioè un approccio che consista nell’analisi dei dati, del comportamento del pubblico, del tasso e numero di conversione, tasso di uscita dal tuo sito web, numeri di visitatori unici e così via discorrendo.
Definiamo generalmente tutto ciò con KPI, Key Performance Indicators, ovvero tutti gli indicatori che, una volta definiti i tuoi obiettivi, ti aiuteranno a misurare il risultato generato da tutti questi processi in atto.

Bene… so che starai pensando a quanto sembri difficile, incomprensibile e “alieno”, ma ti guiderò io in tutto questo con una breve rubrica di 5 mail in cui, step by step, ti illustrerò i passaggi fondamentali per far realmente fruttare la tua comunicazione sui social grazie a una strategia di advertising efficace.

Pronto? Allora facciamo un rapido check-up su quello che andremo a vedere in questo primo appuntamento:

  • La differenza del pubblico che si imbatte nel tuo prodotto/servizio e come gestirlo in modo differente per chiudere la vendita;
  • il Business Manager per creare inserzioni che ti portano ad un reale guadagno (Non parlo del numero di like e follower!);
  • il Pixel di monitoraggio Facebook sul tuo sito web per monitorare i comportamenti degli utenti e fare operazione di retargeting (quell’attività che mostra un determinato annuncio pubblicitario su Facebook alle persone che hanno già visitato il tuo sito web).

 

Differenze di pubblico

Avrai sicuramente sentito parlare della differenza di pubblico. Ogni utente si pone in maniera diversa rispetto ai siti web che visita, a seconda dei propri interessi o bisogni.
Nel web marketing, queste reazioni differenti vengono classificate sotto forma di “temperatura”, si dividono in traffico “freddo”, “tiepido” e “caldo”.

 

 

  • Il traffico freddo (cold) sono gli utenti che arrivano sul tuo sito web per caso, presumibilmente mentre cercavano informazioni più dettagliate su un argomento che tratti all’interno di un articolo o di una pagina del tuo sito. Questo tipo di traffico solitamente arriva da ricerche effettuate sui motori di ricerca che danno come risultato il tuo contenuto. Perciò non sannochi sei, né cosa fai esattamente ed è anche piuttosto difficile che acquistino o sottoscrivano un tuo servizio o prodotto, nonostante sia in grado di soddisfare il loro bisogno.
    Con questo pubblico è preferibile non tartassarli con incentivi alla vendita, ma con azioni di retargeting.

 

  • Il traffico tiepido (warm), è rappresentato dagli utenti che già conoscono il tuo Brand o hanno già visto i tuoi servizi o prodotti, molto probabilmente perché hanno già sentito parlare di te, sono già stati sul tuo sito per raccogliere informazioni come traffico freddo. Cosa fare per trasformarli in clienti? Queste persone hanno bisogno di percepire che quello che offri è autorevole e di valore, quindi avere ottime recensioni e in buon numero da reali consumatori ci aiuterà a chiudere la vendita.

 

  • Il traffico caldo (hot) è il più facile da gestire. Sono le persone che hanno già comprato o seguono fedelmente tutto quello che fai nel tuo business e sito web.
    In questo caso, l’unica cosa da fare non è solo non dimenticarsene, anzi, ma è importante mantenere saldo il legame con gli utenti,trattandoli come amici a cui chiedere idee, pareri, dare info prima degli altri ecc.

 

BUSINESS MANAGER E PERCHE’ BISOGNA USARLO

Ricordo ancora quando un anno e mezzo fa chiesi ad un’agenzia pubblicitaria che seguiva un mio caro amico, se usasse questo strumento.
La risposta fu: “no, preferiamo avere tutto su un profilo finto creato apposta per tutti i nostri clienti e avere un unico database”.

In quel momento capii che mi ero imbattuta in un grandissimo problema. Sai perché?
Non tutti possono essere clienti di tutti, semplicemente perché noi non siamo per tutti, il nostro prodotto o servizio non può essere per tutti o piacere a tutti.
Quindi invitare il cugino del fratello dello zio, solo per fare “follower” o mettere “like” bhè è una pratica alquanto sterile che non ti aiuterà a cercare i clienti giusti, a fornire loro soluzioni specifiche e quindi ad incrementare il tuo profitto.

 

 

Ma torniamo al Business Manager. E’ FONDAMENTALE usarlo perché:

  • Puoi scegliere l’obiettivo della tua inserzione. Di questo te ne parlerò prossimamente!

 

  • Puoi monitorare il rendimento di una sponsorizzata: cavolo, se vedi che stai spendendo soldi e non arriva neanche un’iscrizione o una vendita forse bisognerà pur cambiare qualcosina!

 

  • Puoi creare e gestire più risorse come una pagina Facebook, account Instagram, un catalogo prodotti ecc.

 

PIXEL DI MONITORAGGIO FACEBOOK

È un codice che traccia le azioni degli utenti tramite un algoritmo, e permette di creare i tuoi pubblici personalizzati, tra cui i pubblici simili a quelli che hanno visitato il tuo sito web .
Cosa significa?
Significa che Facebook è in grado di utilizzare i suoi dati di targeting per aiutarti a costruire un pubblico fatto di persone con gusti, interessi ed età simili a quelli del pubblico che interagisce già con il tuo sito web. In questo modo, puoi ampliare la tua base di clienti potenziali. Utile, vero?

 

 

Quindi, perchè istallarlo?

  • Ti fornisce informazioni utili per creare Facebook ads più efficaci, indirizzati a un pubblico personalizzato che sei sicuro farà più facilmente un’azione che desideri.
  • Puoi persino monitorare i clienti su tutti i loro dispositivi.
  • Come già detto, puoi ampliare la tua base di clienti potenziali grazie all’utilizzo del selezionare un pubblico simile a quello che interagisce già col tuo sito web.

Per istallarlo, invece, è meglio affidarsi a degli esperti, perché anche solo un errore nell’inserimento del codice può generare errori al sito web e comprometterne l’utilizzo!

 

Siamo giunti al termine di questo primo appuntamento in cui ho voluto farti comprendere come la semplice pubblicazione dei post non sia sufficiente a far fruttare la tua attività sui social.

Quello che è davvero importante, infatti, per il tuo Business (e per il tuo fatturato) è soprattutto l’attività di marketing, di analisi e di strategia!

Non perdere i prossimi appuntamenti e se vuoi un confronto e un’analisi gratuita sulla tua attività di marketing e advertising non esitare a contattarmi!


RICHIEDI QUI LA TUA ANALISI GRATUITA

 

 

 

Filomena Pietrangeli

Ram Consulting Italia
Marketing & ADS Analyst
331 141 4894
filomenapietrangeli@ramitalia.it

Open chat